Vuoi prevenire in modo naturale raffreddori e riniti?

"Ecco come una semplice regola igienica ripetuta con costanza può farti evitare la maggior parte dei fastidi alle vie respiratorie"



La doccia nasale o (irrigazione nasale) è una pratica di igiene molto importante: permette di lavare a fondo la cavità nasale, rimuovendo eccessi di muco, batteri e agenti esterni che vi si depositano con la respirazione. La doccia nasale è una tecnica molto antica, conosciuta da secoli soprattutto dai praticanti di yoga.

Recentemente la sua efficacia è stata rivalutata anche dall'Occidente, che ne ha riscoperti tutti i benefici: evitando di assumere medicine e sostanze di sintesi si possono curare questi fastidiosi malanni di stagione, e soprattutto prevenire la loro futura comparsa. Basti pensare che i pediatri raccomandano per i bambini piccole irrigazioni nasali, fin dai primi mesi di vita, per prevenire e curare fastidiose forme di raffreddore e sinusite.


Generalmente per l' irrigazione nasale si trovano in commercio nebulizzatori in plastica o piccole teiere, le jala neti. Ma entrambi hanno dei limiti: quelle in plastica hanno una usura facilitata e nessuna inclinazione che aiuti un loro corretto uso; le jala neti necessitano di pratica e conoscenza del proprio corpo.


Tra i due strumenti c'è questa praticissima ampolla di vetro, studiata appositamente con una curva particolare, che guida la testa e facilita l'immissione dell'acqua nel naso con la giusta inclinazione. Un lavaggio ben eseguito infatti è quello che fa entrare l'acqua da una narice e uscire dall'altra, senza farla scendere in gola o nell'orecchio medio.


In questo caso la curva dell'ampolla dà la giusta inclinazione alla testa, mentre il foro posto alla sommità permette di regolare il flusso di acqua, cosa impossibile da fare con le altre due strumentazioni.


Come si prepara?

Sciogliere completamente 1 gr di sale ogni 100 ml di acqua tiepida, a temperatura corporea, meglio se precedentemente bollita. Riempire l'ampolla con la soluzione così ottenuta e prepararsi per l'irrigazione nasale.


E come si esegue?

Abbiamo già detto che una doccia nasale ben eseguita dovrebbe far entrare l'acqua da una narice e farla uscire dall'altra. In questo modo si ha la certezza che tutta la cavità nasale viene lavata, non solamente una parte.

  • mettere la testa sopra un lavabo e tenere chiuso con un dito il foro superiore dell'ampolla, già riempita.

  • Inserire il beccuccio nella narice, fino a tapparla completamente, tenendo la bocca chiusa

  • Muovere la testa leggermente in avanti e inclinarla seguendo la linea del beccuccio, mantenendo completamente dritta l'ampolla

  • Sollevare l'indice dall'apertura per far entrare la soluzione idrosalina nel naso. Con un po' di attenzione non sarà difficile farla uscire dall'altra narice.

  • Invertire la posizione e fare lo stesso procedimento con l'altra narice.


La soluzione salina all'1%

Le mucose che ricoprono le pareti interne delle vie respiratorie alte sono costantemente ricoperte da un sottile strato di acqua e sale all'1%, che ha il compito di mantenerle umidificate e aiutare a fermare tutti gli agenti esterni che respiriamo quotidianamente. Ovviamente questi agenti esterni, spesso patogeni, rimangono fermi per molto tempo nelle cavità nasali, dove si annidano e riproducono velocemente, inducendo raffreddori e quant'altro. Da qui si capisce l'importanza del lavaggio, per mantenere pulite (con l'acqua) e disinfettate (con il sale) le vie respiratorie. Un po' come lavarsi le mani con il sapone.

Rispettare la stessa concentrazione salina naturale permette di ripristinare subito una situazione ottimale nel naso. Infatti se ci dovesse essere troppo sale disciolto nell'acqua si avvertirebbe subito una sensazione di bruciore; se fosse senza sale la mucosa verrebbe eccessivamente inaridita.


Dunque avere sempre a disposizione la soluzione idrosalina è molto importante. La soluzione all'1% può essere acquistata in farmacia, anche in pratiche fiale, oppure può essere fatta in casa con pochi semplici passi: in un vaso di vetro mettere un buon quantitativo di sale e aggiungere acqua fino al bordo. Chiudere e lasciare riposare per un'ora almeno.




La soluzione che si ottiene è satura, cioè la concentrazione di sale è del 26% fintanto che il sale stesso è visibile nel vaso. All'occorrenza basta estrarre una piccola parte di soluzione e diluirla con dell'altra acqua tiepida per ottenere la soluzione all'1% pronta all'uso per la nostra doccia nasale.

La soluzione idrosalina satura non ha data di scadenza, in quanto la concentrazione salina è troppo alta perché si formino batteri.



La doccia nasale è un ottimo aiuto anche in altre terapie

Eseguire spesso una doccia nasale è quindi la via più semplice ed economica per evitare raffreddori, sinusiti, riniti, contrastare le allergie e prevenire le infiammazioni dei bronchi e dei polmoni. Ma è anche un validissimo supporto per altre terapie: ad esempio se usata prima di una seduta di aerosolterapia

  • rimuove secrezioni, muco e catarro, che ostruirebbero in parte le narici

  • aumenta l'efficacia dell'aerosol, migliorando l'assorbimento dei medicinali

  • migliora l'idratazione delle mucose


Che sale usare?

La scelta del sale da usare è importante, dato che gli elementi necessari all'irrigazione nasale sono solamente due. E' raccomandabile usare un sale non raffinato, integrale, ed evitare il normale sale da cucina. Per un semplice motivo: il sale da tavola normale passa attraverso molte lavorazioni, che in parte ne snaturano la struttura cristallina, e viene addizionato con antiagglomeranti chimici perché non assorba umidità. Ovviamente questi additivi possono ledere, anche gravemente, le mucose nel naso.


Tra tutti i sali in commercio è particolarmente raccomandabile il Sale Rosa cristallino dell'Himalaya, riconosciuto da moltissimi esperti come il sale più puro ed energetico della terra, particolarmente adatto anche all'alimentazione e ad altri tipi di trattamenti di cura per il corpo (impacchi, massaggi, ecc...)







Ampolla per irrigazioni nasali in vetro
misura:

prezzo: € 19.80




Sale Rosa Cristallino dell'Himalaya
in pezzettoni per soluzione idrosalina

prezzo: € 5,00






Vaso in vetro per soluzione idrosalina + 1 kg Sale rosa cristallino dell'Himalaya in pezzettoni

prezzo: € 19,80







Copyright Timbo srl - 2011